Modulo 2 - Quiz CQC persone n. 4

Sei certo di voler correggere la scheda?

  No
Scheda 4 stampa
Domande
da 1 a 10
Domande
da 11 a 20
Domande
da 21 a 30
Domande
da 31 a 40
Domande
da 41 a 50
Domande
da 51 a 60
Domande
da 61 a 70
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
1 I serbatoi dell'impianto frenante sono collaudati alla pressione di un' atmosfera
2 Il contemporaneo uso del rallentatore e del freno motore provoca il bloccaggio delle ruote
3 L'intasamento del filtro del carburante comporta la insufficiente lubrificazione dei cilindri del motore
4 Nei freni a disco la ventilazione delle parti a strisciamento è assicurata da un compressore
5 Bisogna periodicamente controllare il filtro dell'aria del motore al fine di garantire il corretto raffreddamento del motore
6 Il freno pneumatico utilizza l'aria compressa preventivamente accumulata in serbatoi
7 La mancata equilibratura dello pneumatico ne provoca un anomalo consumo
8 L'aumento di forza di trazione si ottiene inserendo le ridotte
9 L'avaria dell'alternatore impedisce alla batteria di ricaricarsi
10 I serbatoi dell'impianto oleopneumatico sono uno per ogni sezione frenante, più uno per alimentare i servizi
11 Il gioco dello sterzo dipende dal cattivo stato di manutenzione dei semiassi
12 L'accensione della spia dell'alternatore può essere determinata dall'uso contemporaneo di più utilizzatori (radio, accendisigari, aria condizionata)
13 E' necessario inserire la marcia più alta per aumentare lo sforzo di trazione
14 Le sterzate a veicolo fermo possono danneggiare il giunto elastico
15 Il convertitore pneumo-idraulico consente in curva alla ruota esterna di adeguarsi al numero di giri della ruota interna
16 Il freno oleopneumatico è un tipo di freno ausiliario che genera solo il rallentamento del veicolo
17 Il freno di servizio consente un rapido arresto del veicolo mentre i rallentatori e il freno motore ne consentono il solo rallentamento
18 L'accensione della spia dell'alternatore può essere determinata dalla rottura della lampadina di un proiettore guasto
19 In caso di eccessiva sovrapressione dell'aria dei serbatoi dell'impianto frenante, il conducente deve astenersi dall'utilizzare i freni e ricorrere maggiormente al rallentatore
20 Talune anomalie dell'impianto di raffreddamento sono rilevabili attraverso il controllo del manometro
21 Il surriscaldamento dei freni ne provoca una diminuzione di efficienza
22 Prima della partenza è opportuno verificare il funzionamento delle luci di corridoio degli autobus
23 I serbatoi dell'impianto frenante immagazzinano l'aria generata durante la fase di compressione nei cilindri del motore
24 L'accensione della spia della temperatura del liquido di raffreddamento del motore può essere causata dal surriscaldamento dei freni
25 Occorre mantenere pulito il filtro dell'aria per evitare che esso si intasi
26 Il gruppo di regolazione e controllo dell'impianto frenante regola la velocità del veicolo
27 Il modulatore di pressione in funzione del carico regola l'intensità della forza frenante in funzione del carico del veicolo
28 è consentito montare sullo stesso asse pneumatici di disegno diverso, purché lo spessore del battistrada sia superiore a 1,6 mm
29 Periodicamente deve essere controllato il livello dell'olio del servosterzo
30 In caso di malfunzionamento del distributore duplex è opportuno marciare con il motore ad alto numero di giri
31 Il compressore dell'impianto frenate è costituito da satelliti e da planetari
32 Periodicamente deve essere controllato il livello del liquido detergente del parabrezza
33 Periodicamente deve essere controllato il livello del liquido dei freni per consentire il corretto funzionamento dell'impianto frenante
34 Nei freni la forza frenante è amplificata dall'ABS
35 I freni a disco sono alternativi al freno motore
36 L'accensione della spia dell'alternatore può essere determinata dalla rottura del fusibile dell'impianto di apertura delle porte dell'autobus
37 Il convertitore pneumo-idraulico converte la pressione idraulica in pressione pneumatica
38 Il conducente che verifica che vi sia un' avaria di uno dei due circuiti dell'impianto frenante, può continuare a circolare purchè l'altro circuito sia efficiente
39 Il rallentatore è particolarmente efficiente alle basse velocità
40 Il regime di rotazione di coppia massima corrisponde a quello di potenza massima
41 Il convertitore pneumo-idraulico genera pressione pneumatica destinata ad agire sugli elementi frenanti
42 Il modulatore di pressione in funzione del carico evita il bloccaggio delle ruote quando il veicolo è scarico
43 Periodicamente deve essere controllato che lo sterzo non abbia un gioco eccessivo
44 Nelle lunghe discese è consigliabile non usare il freno motore per evitarne il suo deterioramento
45 Prima della partenza il conducente deve controllare la dispersione di corrente elettrica del veicolo
46 L'impianto frenante oleo-pneumatico è dotato di una catena di distribuzione
47 L'impianto frenante oleopneumatico è dotato di un compressore
48 L'insufficiente pressione dell'aria nei serbatoi o nel circuito frenante impedisce al veicolo munito di freno di stazionamento a molla di mettersi in movimento
49 Il rendimento ottimale del motore si ha in corrispondenza della coppia massima
50 Una perdita di convergenza delle ruote comporta che il veicolo tende a discostarsi dalla traiettoria rettilinea
51 L'alternatore è collegato direttamente ai proiettori
52 Il freno oleopneumatico utilizza l'olio di lubrificazione del motore
53 I freni a tamburo hanno una minore superficie di attrito dei freni a disco
54 L'accensione della spia della temperatura del liquido di raffreddamento del motore può essere causata da un'alta pressione del liquido di raffreddamento
55 Il cambio è un componente della trasmissione
56 Il modulatore di pressione in funzione del carico è regolato dal conducente in funzione dl carico trasportato
57 L'uso del solo rallentatore non garantisce un rapido arresto del veicolo
58 L'eccessivo gioco dello sterzo si riduce mantenendo saldamente lo sterzo con entrambe le mani
59 I freni a tamburo sono costruttivamente incompatibili con veicoli pesanti
60 Nel periodo estivo è preferibile che gli pneumatici siano gonfiati a pressione leggermente superiore, piuttosto che inferiore, rispetto al dato indicato dal costruttore
61 Il rallentatore è efficace in quanto agisce direttamente sullo scarico del motore
62 L'intasamento del filtro dell'aria del motore provoca l'inefficienza della frenatura
63 Il funzionamento dei motori è descrivibile attraverso le curve caratteristiche di coppia e di potenza
64 Periodicamente deve essere controllato il livello dell'olio del differenziale per consentire il corretto funzionamento de giunto elastico e del giunto cardanico
65 Il compressore dell'impianto frenante oleo-pneumatico è comandato dall'albero motore
66 La corretta pressione di gonfiaggio degli pneumatici è indipendente dal carico del veicolo
67 Nel freno pneumatico la forza frenante è fornita dalla pressione di aria
68 Il distributore duplex consente di modulare l'intensità della frenata
69 Il distributore duplex consente il passaggio dell'aria compressa contenuta nei serbatoi verso l'impianto frenante
70 Il convertitore pneumo-idraulico mette in pressione l'olio del circuito di lubrificazione dell'impianto frenante
Tempo rimasto
90:00
Candidato: indietro avanti riepilogo
Scheda patente numero: 4
soluzioni vero falso
Questo sito contribuisce alla audience di: mezzi commerciali